Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi







Abbiamo rilevato che nel tuo browser Javascript è disabilitato.

Questo blocco impedirà l'esecuzione di alcune funzioni importanti del sito.
Ti invitiamo quindi a riattivarlo.

Grazie.





Comprovendodischi.it



Porta in Alto



 






 

 

 
 
Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo.

 

Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo.
 

Autore: Calvesi Maurizio
Editore: Officina edizioni – Roma
Anno:Prima edizione Aprile 1975
Collana: Collana Saggi e Documenti a cura di Filiberto Menna . Numero 1
Condizioni: OTTIME CONDIZIONI
Categoria: ARTE, AVANGUARDIE, ARTE MODERNA, CALVESI MAURIZIO, MARCEL DUCHAMP, ARTE CONCETTUALE, PRIME EDIZIONI
ID titolo:69582814

"Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo." è in vendita da martedì 5 novembre 2019 alle 22:45 in provincia di Parma

Note su "Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo.":
(....) . Alcuni hanno creduto di poterlo definire un vangelo del concettualismo anni Settanta: il mio ’’Duchamp invisibile’’, nel 1975, fu però presto esaurito e da tempo è impossibile trovarne una copia.
«Duchamp rappresenta uno snodo fondamentale nel percorso accidentato dell’arte contemporanea, un binario ’’devius’’ delle avanguardie, che dopo gli anni Sessanta ha finito però per convogliare, a lungo, quasi tutte le ricerche di punta. Conservatore nei contenuti almeno per certi aspetti, comunque ambiguo, fu il più radicale rivoluzionario nella pratica dell’arte. Tesi del libro è che l’opera di Duchamp, un tempo considerata un divertente ’’nonsense’’, può spiegarsi invece in chiave di sottili assunzioni dall’alchimia, intesa non certo come scienza e ricerca letterale, ma come favola per un immaginario moderno ricco di intrighi intellettuali. La materia del resto fu cara a Breton, che additò nelle illustrazioni dei trattati alchemici un modello per i pittori surrealisti. Numerosi sono gli artisti contemporanei che dall’alchimia hanno tratto ispirazione (tra i quali Pollock, che intitolò Alchimia un suo dipinto). Negli ultimi decenni, attraverso le vicende delle neo-avanguardie e del ’’ritorno alla pittura’’ lo stimolante simbolismo alchemico si è affacciato all’immaginazione degli artisti con una frequenza anche maggiore che non in passato e in forme tra le più varie, dalla manipolazione stessa dei materiali alla fabulazione del racconto e delle iconografie. La divulgazione dell’alchimia portata dai nostri studi ha trasformato le sue visioni in un repertorio ormai ben conosciuto e sottratto a ogni sottinteso enigmatico di segretezza: l’alchimia è divenuta intercambiabile con la mitologia, si propone essa stessa come una mitologia laica, capace se non di orientare, di confortare e colorire con i suoi dinamici riferimenti le metamorfosi di un’arte in trasformazione; ma sempre uguale a se stessa».
Quello che è estremamente interessante è che l’autore nell’intento di restituire alla storia Marcel Duchamp si sostituisce a esso a forza di interpretarlo, dando una versione certa di tante ambiguità di cui il furbo Marcel Duchamp non ha dato risposta; o forse non era capace di darla, atteggiamento che è sempre stato il marchio di fabbrica della corrente artistica ’’duchampiana’’ e il valore aggiunto di tutti i suoi seguaci. Duchamp inizia a essere importante quando, avvalendosi di alcune amicizie importanti, perché altrimenti avrebbe tuonato a vuoto, inizia a fare delle clamorose provocazioni, cioè fa esibizioni teatrali di quello che si presume sia la sua opera d’arte, che diventa tale per effetto del boato appositamente creato. In poche parole, mentre abbiamo artisti che in un periodo di grande cambiamento, com’erano gli inizi del XX secolo, lasciano parlare l’opera d’arte, Marcel Duchamp, alchimista esoterista, parla lui stesso in prima persona, si fa opera d’arte, autore e critico d’arte, è l’avvocato difensore di se stesso, pubblicizza i suoi scritti, si preoccupa di come fare l’evento, di dove avviene e a chi è indirizzato. L’opera d’arte per la prima volta è in secondo piano rispetto all’artista, diviene strumento di un’opera dedotta dall’immaginario, è l’arte spettacolo. Diventa di primaria importanza quello che si scrive e quello si dice dell’evento, cercando di provocare al meglio una reazione scomposta dei suoi detrattori, Marcel Duchamp rivendica la possibile manipolazione del significato di un oggetto, il concetto anteposto a quello che i sensi percepiscono. Quando si ha a che fare con Marcel Duchamp si parla di tutto il contesto dell’opera d’arte, ovvero non basta guardare dentro la cornice, si valuta la sua performance. Così pure nel ’’Grande vetro’’ assume fondamentale importanza la centralità dell’autore da cui non si può disgiungere la proposta artistica, quadro o scultura che sia. Una volta costruito il pulpito, sostenuto da una rete d’influenti amicizie, i suoi sproloqui di abile imbonitore acquisivano un valore inestimabile: abilità da grande scacchista che pochi seguaci sono riusciti a imitare e forse nessuno a eguagliare. Pertanto è Calvesi che fa Duchamp, specie nelle annotazioni, ma nella maniera chiara e ben definibile che è il contrario delle invenzioni che hanno fatto famoso l’istrionico artista francese ed è colui, che meglio di tutti, dà le corrette definizioni del suo libro.
Brossura morbida a filo a colori, formato in ottavo cm. 15,5 x 24, pagine 415, alcuni disegni in nero intercalati n/t e 122 tavole fotografiche in nero f/t. Condizioni usato, minimi segni del tempo e d’uso ai piatti, interno perfetto, nel complesso eccellente esemplare da collezione. Rara e ricercatissima prima edizione.
’’Maurizio Calvesi’’, nato a Roma nel 1927, è tra le più eminenti figure di storico e critico d’arte in campo internazionale. Il suo profilo figura nell’Appendice 2000 dell’Enciclopedia Treccani. Dirige il Dipartimento di Storia dell’Arte della “Sapienza” di Roma e presiede il Comitato per i Beni Artistici e Storici nell’ambito del Consiglio Nazionale dei Beni Culturali. Socio nazionale dell’Accademia dei Lincei, Premio Viareggio per la saggistica nel 1990, dirige la rivista “Ars” e, con O. Ferrari e A.M. Romanini, la rivista “Storia dell’Arte”. È stato il primo studioso italiano a mettere in luce, nel campo artistico, le componenti dell’ermetismo rinascimentale, a introdurre nella critica spunti della psicologia freudiana e junghiana e, con Eugenio Battisti, a introdurre fin dagli anni Cinquanta l’iconologia. Integrando questi strumenti all’analisi formale e attributiva, nonché all’indagine di archivio, ha inaugurato un metodo che ha portato contributi innovativi, non di rado radicali, alla conoscenza di artisti come Piero della Francesca, Giorgione, Dürer, Caravaggio, Piranesi, Boccioni, Duchamp, De Chirico. Ha promosso fin dal 1953 la rivalutazione del Futurismo con studi fondanti sull’insieme del movimento, su Marinetti e i singoli pittori. Ha seguito con assiduità l’arte della seconda metà del XX secolo, realizzando una militanza critica che si distingue per la continuità del lungo tragitto e la lucidità di indicazioni sempre tempestive e spesso in notevole anticipo.
Il presente volume fa parte della mia collezione personale.


 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo."
Utente verificato paolopr64 Telefono disponibile
vende "Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo."  di Calvesi Maurizio in provincia di Parma

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri oggi.

feedback positivi 100 positivi    

feedback positivi 100 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 87 compravendite)

 

Condizioni di vendita per il libro "Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo.":
Pagamenti accettati : Pagamento anticipato tramite Bonifico bancario o ricarica Postepay.

Invio tramite spedizioni raccomandate tracciabili ( pieghi di libri), il costo da quantificare al momento dell’ordine da aggiungere al prezzo del libro.


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo."

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE
 LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE 

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "Duchamp Invisibile. La costruzione del simbolo."

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282