Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it



Porta in Alto









 
Misopogon Libri Usati







 

 

 
 
Gilles Clement  Nove giardini Planetari

 

Gilles Clement Nove giardini Planetari
 

Autore: a cura di Alessandro Rocca
Editore: 22 Publishing
Anno:Ottobre 2007
Collana: Y_03 Architettura Arte e Paesaggio
Condizioni: COME NUOVO
Categoria: ARCHITETTURA, ECOLOGIA, NATURA, PAESAGGIO, GILLES CLEMENT, LIBRI CULT , LIBRI RARI
ID titolo:61384398

"Gilles Clement Nove giardini Planetari" è in vendita da lunedì 4 marzo 2019 alle 13:46 in provincia di Parma

Note su "Gilles Clement Nove giardini Planetari":
’’Il giardino in movimento interpreta e sviluppa le energie presenti sul luogo e tenta di lavorare il più possibile insieme, il meno possibile contro, alla natura. Deve il suo nome al movimento fisico delle specie vegetali sul terreno, che il giardiniere interpreta alla propria maniera. Dei fiori si stabiliscono in mezzo un sentiero e obbligano il giardiniere a scegliere: conservare il passaggio o i fiori? Il giardino in movimento raccomanda di rispettare le specie che si insediano in modo autonomo. Questi principi stravolgono la concezione formale del giardino che, in questo caso, si trova totalmente affidato alle mani del giardiniere. Il disegno del giardino, che cambia continuamente, è il risultato del lavoro di chi lo mantiene e non di un’idea elaborata al tavolo da disegno’’.
I progetti e le idee di Gilles Clément sono oggi un punto di riferimento fondamentale per tutte le persone interessate ai temi del paesaggio: il suo lavoro ci riguarda tutti urbanisti e giardinieri, politici e operatori dell’amministrazione, architetti e semplici appassionati perché affronta alla radice, sollecitando riflessioni e confronti, i temi cruciali della natura, dell’ambiente e del paesaggio. La sua iniziativa non offre soluzioni belle e pronte ma un ’modo di pensare’ che sovverte abitudini e luoghi comuni e che introduce, nel nostro rapporto con la natura, un’incredibile quantità di energia, di libertà e di creatività.La prima sezione del libro si sviluppa attorno a due testi paralleli: uno di Alessandro Rocca che contestualizza il lavoro di Gilles Clément nel panorama del paesaggismo francese ed europeo e introduce i principi cardine del lavoro di Clément quali il ’’giardino in movimento’’ interpretazione e sviluppo delle energie presenti sul luogo; il ’’terzo paesaggio’’ che comprende il territorio residuo, sia rurale che urbano, e l’incolto; il ’’giardino planetario’’ risultato della combinazione tra l’osservazione nomade e un’ipotesi. L’altro testo, dello stesso Gilles Clément, definisce in maniera precisa la sua visione del paesaggio e il suo approccio alla progettazione. Scopriamo così che la biodiversità si annida in luoghi impensati quali i margini delle strade e le aree abbandonate. Queste diventano così ’’terzo paesaggio’’, un nuova frontiera su cui il paesaggista opera dando vita a meravigliosi giardini di piante spontanee che non hanno quasi bisogno di manutenzione ma che diventano ecosistemi preziosissimi. Si fa largo con forza l’idea di un nuovo tipo di giardino, il ’’giardino in movimento’’, in cui il giardiniere lavora insieme alla natura assecondando i suoi mutamenti nel tempo, secondo le stagioni e regalando al lettore una serie di strategie minime per progettare il proprio giardino con poche risorse economiche e con un risultato di sicuro impatto estetico. Tutto il lavoro di Clément è improntato verso un discorso ecologico che trova il suo centro nel concetto di ’’giardino planetario’’ il quale è una visione dell’intero pianeta come di un ambiente ecologico unitario, un sistema interdipendente in cui tutti siamo ospiti attivi e passivi, e in cui tutti i nostri gesti si ripercuotono nell’armonia, o nella dissonanza, dell’insieme. Nella seconda parte del libro vi è una lunga intervista realizzata nel giardino sperimentale di Clément a La Vallée. Gilles Clément descrive il suo modo di lavorare spiegando la sua posizione nei confronti di temi importanti quali l’ecologia, il rispetto per l’ambiente, il rapporto dell’uomo con il mondo vegetale e animale. Segue la parte illustrata in cui sono presentati i nove giardini che rappresentano il meglio dell’opera di Gilles Clément, tutti gli interventi sono situati in Francia, tranne uno situato sull’isola di Réunion. Circa duecento fotografie a colori ed una cinquantina di disegni tecnici documentano ciascun progetto nel dettaglio. Di ogni giardino viene illustrata la componente architettonica, i principi che regolano l’organizzazione dei diversi spazi e le relazioni che intercorrono tra essi; allo stesso tempo anche la componente botanica viene analizzata specificando le caratteristiche di tutte le essenze utilizzate ed evidenziando il modo in cui piante molto diverse tra loro possono convivere in uno stesso ambiente. Per le sue caratteristiche di spettacolarità e per l’intensità del pensiero dell’autore, il libro si rivolge anche a un pubblico di non specialisti comunque interessati ai temi compresi tra il giardino e l’ecologia.
Cartonato editoriale morbido con bandelle decorate , formato in 8° quadrotto grande cm. 27,5 x 27,5 , pagine 264, superlativo apparato iconografico: centinaia di disegni, tavole fotografiche illustrazioni in b/n e colori, anche a tutta pagina , intercalate n/t. Testi a cura di Gilles Clement e Alessandro Rocca. Condizioni usato allo stato del nuovo, eccellente esemplare da collezione, fondamentale e rara opera di riferimento sull’argomento.
’’Gilles Clément’’ è uno scrittore, giardiniere, paesaggista, entomologo, ed ingegnere agronomo francese. Definirlo è complesso poiché egli non incarna una figura professionale collocabile e definibile. Lo si può definire Paesaggista – scrittore, filosofo – giardiniere, ma il modo che scelto, pur non conoscendolo di persona, è uomo appassionato della vita naturale. Questa passione la ho portato a teorizzare il giardino planetario e il giardino in movimento, concetti da cui è scaturito il Manifesto del ’’Terzo Paesaggio’’.
Il presente volume fa parte della mia collezione personale.



 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"Gilles Clement Nove giardini Planetari"
Utente verificato paolopr64 Telefono disponibile
vende "Gilles Clement Nove giardini Planetari"  di a cura di Alessandro Rocca in provincia di Parma

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri ieri.

feedback positivi 91 positivi    

feedback positivi 91 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 79 compravendite)

Informazioni sul venditore:
ARCHITETTURA, ECOLOGIA, NATURA, PAESAGGIO, GILLES CLEMENT, LIBRI CULT , LIBRI RARI. ’’Il giardino in movimento interpreta e sviluppa le energie presenti sul luogo e tenta di lavorare il più possibile insieme, il meno possibile contro, alla natura. Deve il suo nome al movimento fisico delle specie vegetali sul terreno, che il giardiniere interpreta alla propria maniera. Dei fiori si stabiliscono in mezzo un sentiero e obbligano il giardiniere a scegliere: conservare il passaggio o i fiori? Il giardino in movimento raccomanda di rispettare le specie che si insediano in modo autonomo. Questi principi stravolgono la concezione formale del giardino che, in questo caso, si trova totalmente affidato alle mani del giardiniere. Il disegno del giardino, che cambia continuamente, è il risultato del lavoro di chi lo mantiene e non di un’idea elaborata al tavolo da disegno’’.
I progetti e le idee di Gilles Clément sono oggi un punto di riferimento fondamentale per tutte le persone interessate ai temi del paesaggio: il suo lavoro ci riguarda tutti urbanisti e giardinieri, politici e operatori dell’amministrazione, architetti e semplici appassionati perché affronta alla radice, sollecitando riflessioni e confronti, i temi cruciali della natura, dell’ambiente e del paesaggio. La sua iniziativa non offre soluzioni belle e pronte ma un ’modo di pensare’ che sovverte abitudini e luoghi comuni e che introduce, nel nostro rapporto con la natura, un’incredibile quantità di energia, di libertà e di creatività.La prima sezione del libro si sviluppa attorno a due testi paralleli: uno di Alessandro Rocca che contestualizza il lavoro di Gilles Clément nel panorama del paesaggismo francese ed europeo e introduce i principi cardine del lavoro di Clément quali il ’’giardino in movimento’’ interpretazione e sviluppo delle energie presenti sul luogo; il ’’terzo paesaggio’’ che comprende il territorio residuo, sia rurale che urbano, e l’incolto; il ’’giardino planetario’’ risultato della combinazione tra l’osservazione nomade e un’ipotesi. L’altro testo, dello stesso Gilles Clément, definisce in maniera precisa la sua visione del paesaggio e il suo approccio alla progettazione. Scopriamo così che la biodiversità si annida in luoghi impensati quali i margini delle strade e le aree abbandonate. Queste diventano così ’’terzo paesaggio’’, un nuova frontiera su cui il paesaggista opera dando vita a meravigliosi giardini di piante spontanee che non hanno quasi bisogno di manutenzione ma che diventano ecosistemi preziosissimi. Si fa largo con forza l’idea di un nuovo tipo di giardino, il ’’giardino in movimento’’, in cui il giardiniere lavora insieme alla natura assecondando i suoi mutamenti nel tempo, secondo le stagioni e regalando al lettore una serie di strategie minime per progettare il proprio giardino con poche risorse economiche e con un risultato di sicuro impatto estetico. Tutto il lavoro di Clément è improntato verso un discorso ecologico che trova il suo centro nel concetto di ’’giardino planetario’’ il quale è una visione dell’intero pianeta come di un ambiente ecologico unitario, un sistema interdipendente in cui tutti siamo ospiti attivi e passivi, e in cui tutti i nostri gesti si ripercuotono nell’armonia, o nella dissonanza, dell’insieme. Nella seconda parte del libro vi è una lunga intervista realizzata nel giardino sperimentale di Clément a La Vallée. Gilles Clément descrive il suo modo di lavorare spiegando la sua posizione nei confronti di temi importanti quali l’ecologia, il rispetto per l’ambiente, il rapporto dell’uomo con il mondo vegetale e animale. Segue la parte illustrata in cui sono presentati i nove giardini che rappresentano il meglio dell’opera di Gilles Clément, tutti gli interventi sono situati in Francia, tranne uno situato sull’isola di Réunion. Circa duecento fotografie a colori ed una cinquantina di disegni tecnici documentano ciascun progetto nel dettaglio. Di ogni giardino viene illustrata la componente architettonica, i principi che regolano l’organizzazione dei diversi spazi e le relazioni che intercorrono tra essi; allo stesso tempo anche la componente botanica viene analizzata specificando le caratteristiche di tutte le essenze utilizzate ed evidenziando il modo in cui piante molto diverse tra loro possono convivere in uno stesso ambiente. Per le sue caratteristiche di spettacolarità e per l’intensità del pensiero dell’autore, il libro si rivolge anche a un pubblico di non specialisti comunque interessati ai temi compresi tra il giardino e l’ecologia.
Cartonato editoriale morbido con bandelle decorate , formato in 8° quadrotto grande cm. 27,5 x 27,5 , pagine 264, superlativo apparato iconografico: centinaia di disegni, tavole fotografiche illustrazioni in b/n e colori, anche a tutta pagina , intercalate n/t. Testi a cura di Gilles Clement e Alessandro Rocca. Condizioni usato allo stato del nuovo, eccellente esemplare da collezione, fondamentale e rara opera di riferimento sull’argomento.
’’Gilles Clément’’ è uno scrittore, giardiniere, paesaggista, entomologo, ed ingegnere agronomo francese. Definirlo è complesso poiché egli non incarna una figura professionale collocabile e definibile. Lo si può definire Paesaggista – scrittore, filosofo – giardiniere, ma il modo che scelto, pur non conoscendolo di persona, è uomo appassionato della vita naturale. Questa passione la ho portato a teorizzare il giardino planetario e il giardino in movimento, concetti da cui è scaturito il Manifesto del ’’Terzo Paesaggio’’.
Il presente volume fa parte della mia collezione personale.


 

Condizioni di vendita per il libro "Gilles Clement Nove giardini Planetari":
Pagamenti accettati : Pagamento anticipato tramite Bonifico bancario o ricarica Postepay.

Invio tramite spedizioni raccomandate tracciabili ( pieghi di libri), il costo da quantificare al momento dell’ordine da aggiungere al prezzo del libro.


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "Gilles Clement Nove giardini Planetari"

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE:  LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE  

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "Gilles Clement Nove giardini Planetari"

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282