Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it



Porta in Alto









 
Misopogon Libri Usati







 

 

 
 
VII°  LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943

 

VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943
 

Autore: Aa.Vv. ( Allievi Ufficiali)
Editore: Autoprodotto a cura della Legione Universitaria
Anno:Rarissimo ed introvabile numero unico – Luglio 1943
Collana: Campo di addestramento militare tenuto a Vidiciatico (Bo)
Condizioni: OTTIME CONDIZIONI
Categoria: FASCISMO MILIZA UNIVERSITARIA M.V.S.N. MUSSOLINI DUCE BOLOGNA ASSOLUTA RARITA’
ID titolo:54186898

"VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943" è in vendita da giovedì 2 agosto 2018 alle 13:44 in provincia di Parma

Note su "VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943":
Affettuoso e goliardico resoconto/diario del campo di addestramento militare tenuto a Vidiciatico (Bo) nel Luglio del 43 dagli ‘Universitari’ della VII° legione . Questi giovani studenti che si arruolarono mossi da sentimenti ingenui e generosi , difendendo con orgoglio il candore delle loro scelte , l’onestà dei propositi , furono trascinati di li a pochi giorni ( Luglio 1943) in qualche cosa di tremendo che non volevano e che non capivano. Quanti di questi ragazzi sacrificheranno , o furono sacrificati da un odio cieco e politico , la loro giovinezza , da una parte e dall’altra, durante la più orrenda delle guerre, la guerra civile……..
’’La milizia Universitaria’’; Fin dalla nascita delle prime Squadre d’azione si ha notizia di studenti universitari che militavano in tali formazioni. Dal 1925 si cominciano a raggruppare nelle città sedi di università i primi gruppi di Studenti che, col passare del tempo, si ingrandiscono sempre di più.
Nel 1929 tali gruppi furono riuniti e posti alle dipendenze di un Ispettorato generale con sede a Roma. Vengono quindi create le prime Legioni della Milizia Universitaria nelle città più grandi e, nelle città con sede universitaria ma senza Legione gli studenti confluiscono in ’Coorte Centurie’. La Milizia Universitaria può essere considerata come l’aristocrazia spirituale delle Camicie Nere, perché essa dovrà dare al paese le nuove classi dirigenti. Ma il costituire la parte eletta della Milizia non dà ai militi universitari speciali diritti, poiché essi sono uniti in una sola armata dalla stessa divisa,dalla stessa passione ai camerati di altre condizioni sociali. Le loro formazioni sono perciò determinate dalla opportunità di inquadrare una massa che, per ovvie ragioni psicologiche ,deve essere trattata con speciale tatto e addestrata in particolari istruzioni. I ’goliardi della nuova Italia’ traggono ancora l’incitamento dalle gloriose schiere di Curtatone e Montanara e da quelle dei Martiri giovinetti che uscirono dagli Atenei, per immolarsi sui patiboli o per cadere nelle trincee. Lo studente universitario - dacchè è passata la grande ventata purificatrice del fascismo, a spazzar via i detriti del passato - è un legionario fedele, un milite disciplinato, che si perfeziona in silenzio negli studi e nelle armi. Reparti speciali in ogni sede di comando legione ordinaria non sede di università, inquadrano gli studenti di scuole medie superiori che hanno compiuto il diciottesimo anno di età iscritti al Partito Nazionale Fascista o ai Fasci giovanili di combattimento. legioni, coorti e centurie dipendono dai comandi di gruppo della M.V.S.N. del territorio. I compiti erano i medesimi della Milizia ordinaria. Il personale era interamente reclutato tra gli studenti universitari, raggruppato nei reparti a seconda della facoltà universitaria. Gli ufficiali erano scelti preferenzialmente tra gli studenti che avessero già prestato servizio nel Regio Esercito con il grado di ufficiale. Grazie ad un accordo tra Ministero della Guerra, Ministero dell’Educazione Nazionale e Comando Generale, gli studenti erano agevolati nello svolgimento del servizio di leva con il Corso allievi ufficiali della Milizia universitaria: per due anni durante l’anno accademico ricevevano una speciale istruzione, seguita durante la pausa estiva dall’addestramento presso le Scuole AUC del Regio Esercito. Gli studenti riconosciuti idonei ricevevano il grado di sottotenente e venivano inviati al servizio di prima nomina ai corpi. La Milizia venne riorganizzata su 9 legioni, 14 coorti autonome e 2 centurie autonome in Libia italiana ed in Africa Orientale Italiana. Il personale nazionale della Milizia universitaria vestiva l’uniforme grigioverde della MVSN. Si distingueva per il cappello alpino senza nappina e senza penna (la cosiddetta ’vedova’) con fascia e bordi neri e per le filettature nere delle fiamme, dei fregi e delle controspalline. Come per tutta la MVSN, i fascetti littori sostituivano sulle fiamme le stellette delle Regie Forze Armate. Il distintivo speciale ed il fregio consistevano in un’aquila ad ali spiegate che stringe tra le zampe un moschetto su un libro aperto.
Brossurina originale di color verdino con titoli e disegno in bruno, formato in 4° cm. 24, 5 x 35,5 , cucito. Pagine 16 + brossure interne stampate. Spettacolare apparato iconografico: numerosissime tavole fotografiche, disegni ed affettuosissime caricature in nero intercalate n/t. Condizioni usato, normali segni del tempo e d’uso, brossura originale con qualche ininfluente difetto, alcune pieghe, interno molto buono, nel complesso ottimo esemplare da collezione. Introvabile e rarissimo ‘numero unico’ autoprodotto , fuori commercio, insuperabile pezzo per collezionisti di nicchia.
’’A questo numero unico , redatto dagli All.Uff. Giuseppe Ragazzini e Giuseppe Zoboli, hanno collaborato, i seguenti Allievi Ufficiali : con articoli : Massimiliano Alboretti, Luciano Balsamo, Enrico Bonzano, Filippo Carmina, Sergio Tesei ; con disegni : Enrico Lusardi, GianMaria Ricciotti, Valerio Volpini ; con fotografie : Giorgio Bozzato, Piero Cattoli ’’.
La presente pubblicazione fa parte della mia collezione personale.




 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943"
Utente verificato paolopr64 Telefono disponibile
vende "VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943"  di Aa.Vv. ( Allievi Ufficiali) in provincia di Parma

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri ieri.

feedback positivi 91 positivi    

feedback positivi 91 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 79 compravendite)

Informazioni sul venditore:
FASCISMO MILIZA UNIVERSITARIA M.V.S.N. MUSSOLINI DUCE BOLOGNA ASSOLUTA RARITA’. Affettuoso e goliardico resoconto/diario del campo di addestramento militare tenuto a Vidiciatico (Bo) nel Luglio del 43 dagli ‘Universitari’ della VII° legione . Questi giovani studenti che si arruolarono mossi da sentimenti ingenui e generosi , difendendo con orgoglio il candore delle loro scelte , l’onestà dei propositi , furono trascinati di li a pochi giorni ( Luglio 1943) in qualche cosa di tremendo che non volevano e che non capivano. Quanti di questi ragazzi sacrificheranno , o furono sacrificati da un odio cieco e politico , la loro giovinezza , da una parte e dall’altra, durante la più orrenda delle guerre, la guerra civile……..
’’La milizia Universitaria’’; Fin dalla nascita delle prime Squadre d’azione si ha notizia di studenti universitari che militavano in tali formazioni. Dal 1925 si cominciano a raggruppare nelle città sedi di università i primi gruppi di Studenti che, col passare del tempo, si ingrandiscono sempre di più.
Nel 1929 tali gruppi furono riuniti e posti alle dipendenze di un Ispettorato generale con sede a Roma. Vengono quindi create le prime Legioni della Milizia Universitaria nelle città più grandi e, nelle città con sede universitaria ma senza Legione gli studenti confluiscono in ’Coorte Centurie’. La Milizia Universitaria può essere considerata come l’aristocrazia spirituale delle Camicie Nere, perché essa dovrà dare al paese le nuove classi dirigenti. Ma il costituire la parte eletta della Milizia non dà ai militi universitari speciali diritti, poiché essi sono uniti in una sola armata dalla stessa divisa,dalla stessa passione ai camerati di altre condizioni sociali. Le loro formazioni sono perciò determinate dalla opportunità di inquadrare una massa che, per ovvie ragioni psicologiche ,deve essere trattata con speciale tatto e addestrata in particolari istruzioni. I ’goliardi della nuova Italia’ traggono ancora l’incitamento dalle gloriose schiere di Curtatone e Montanara e da quelle dei Martiri giovinetti che uscirono dagli Atenei, per immolarsi sui patiboli o per cadere nelle trincee. Lo studente universitario - dacchè è passata la grande ventata purificatrice del fascismo, a spazzar via i detriti del passato - è un legionario fedele, un milite disciplinato, che si perfeziona in silenzio negli studi e nelle armi. Reparti speciali in ogni sede di comando legione ordinaria non sede di università, inquadrano gli studenti di scuole medie superiori che hanno compiuto il diciottesimo anno di età iscritti al Partito Nazionale Fascista o ai Fasci giovanili di combattimento. legioni, coorti e centurie dipendono dai comandi di gruppo della M.V.S.N. del territorio. I compiti erano i medesimi della Milizia ordinaria. Il personale era interamente reclutato tra gli studenti universitari, raggruppato nei reparti a seconda della facoltà universitaria. Gli ufficiali erano scelti preferenzialmente tra gli studenti che avessero già prestato servizio nel Regio Esercito con il grado di ufficiale. Grazie ad un accordo tra Ministero della Guerra, Ministero dell’Educazione Nazionale e Comando Generale, gli studenti erano agevolati nello svolgimento del servizio di leva con il Corso allievi ufficiali della Milizia universitaria: per due anni durante l’anno accademico ricevevano una speciale istruzione, seguita durante la pausa estiva dall’addestramento presso le Scuole AUC del Regio Esercito. Gli studenti riconosciuti idonei ricevevano il grado di sottotenente e venivano inviati al servizio di prima nomina ai corpi. La Milizia venne riorganizzata su 9 legioni, 14 coorti autonome e 2 centurie autonome in Libia italiana ed in Africa Orientale Italiana. Il personale nazionale della Milizia universitaria vestiva l’uniforme grigioverde della MVSN. Si distingueva per il cappello alpino senza nappina e senza penna (la cosiddetta ’vedova’) con fascia e bordi neri e per le filettature nere delle fiamme, dei fregi e delle controspalline. Come per tutta la MVSN, i fascetti littori sostituivano sulle fiamme le stellette delle Regie Forze Armate. Il distintivo speciale ed il fregio consistevano in un’aquila ad ali spiegate che stringe tra le zampe un moschetto su un libro aperto.
Brossurina originale di color verdino con titoli e disegno in bruno, formato in 4° cm. 24, 5 x 35,5 , cucito. Pagine 16 + brossure interne stampate. Spettacolare apparato iconografico: numerosissime tavole fotografiche, disegni ed affettuosissime caricature in nero intercalate n/t. Condizioni usato, normali segni del tempo e d’uso, brossura originale con qualche ininfluente difetto, alcune pieghe, interno molto buono, nel complesso ottimo esemplare da collezione. Introvabile e rarissimo ‘numero unico’ autoprodotto , fuori commercio, insuperabile pezzo per collezionisti di nicchia.
’’A questo numero unico , redatto dagli All.Uff. Giuseppe Ragazzini e Giuseppe Zoboli, hanno collaborato, i seguenti Allievi Ufficiali : con articoli : Massimiliano Alboretti, Luciano Balsamo, Enrico Bonzano, Filippo Carmina, Sergio Tesei ; con disegni : Enrico Lusardi, GianMaria Ricciotti, Valerio Volpini ; con fotografie : Giorgio Bozzato, Piero Cattoli ’’.
La presente pubblicazione fa parte della mia collezione personale.



 

Condizioni di vendita per il libro "VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943":
Pagamenti accettati : Pagamento anticipato tramite Bonifico bancario o ricarica Postepay.

Invio tramite spedizioni raccomandate tracciabili ( pieghi di libri), il costo da quantificare al momento dell’ordine da aggiungere al prezzo del libro.


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943"

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE:  LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE  

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "VII° LEGIONE UNIVERSITARIA ‘GUGLIELMO MARCONI’ - LUGLIO 1943"

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282