Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it



Porta in Alto









 
Misopogon Libri Usati







 

 

 
 
La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette

 

La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette
 

Autore: Sivano Cocconi e Mario Zannoni
Editore: Silva Editore – Parma
Anno:Prima edizione Ottobre 2001
Condizioni: COME NUOVO
Categoria: GASTRONOMIA, CUCINA, RICETTE, DOLCI , PASTICCERIA , PARMA , COCCONI
ID titolo:53046214

"La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette" è in vendita da mercoledì 27 giugno 2018 alle 13:26 in provincia di Parma

Note su "La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette":
.....«Sono davvero tutte mie ricette - dice Silvano Cocconi -, ricopiate dal mio vecchio libro scritto a mano, ma con le dosi giuste per realizzarle a casa; seguendo le istruzioni, le signore riusciranno senza problemi a fare anche torte del calibro dell’ungherese, della saint honoré o della delizia». E le noccioline di Salsomaggiore? «Sono amaretti grandi come bottoni; nel 1945 quando lavoravo da Provinciali se ne facevano tantissimi, poi sono andate giù di moda». La zuppa inglese all’antica? «La chiamo “all’antica” perché una volta era bella carica di liquore: una bagna al rum. Tra i miei clienti c’erano dei cacciatori che la ordinavano per gustarla di ritorno dalla battuta di caccia e la volevano “vecchio stile” ossia “robusta”». E la spongata alla Cocconi? «Quella è una mia creazione. Nel 1951 quando ho aperto la Cocconi avevo come mio collaboratore un pasticcere, Riccardo Tamani, che veniva dalla Bizzi. Al momento di fare questo dolce tipico della nostra provincia, ognuno di noi aveva a disposizione una ricetta differente: lui aveva quella della Bizzi e io quella di Provinciali. Quale scegliere? Abbiamo pensato di farle entrambe per confrontarle e poi decidere. Alla fine abbiamo preso i pregi di entrambe e da lì è nata la mia spongata»......
L’Opera comprende la storia della pasticceria parmigiana e le ricette di impasti semplici e composti; creme salse e mousse; torte da forno , ricette di torte farcite , paste lievitate pasticceria secca-biscotteria; composti per decorazioni; pasticceria salata. L’attenzione è tutta puntata sul lato «Dolce» della gastronomia locale: non solo una raccolta di ricette di biscotti, di torte e lievitati di manifattura artigianale, realizzati in 50 anni di professione da uno dei più noti pasticceri della città ducale, ma anche un percorso storico, tracciato da Zannoni, della presenza a Parma di questa specializzazione culinaria che ha una tradizione alle spalle: nomi del Novecento come Romeo Bizzi, Carlo Marchesi, Agostino Pagani e Salvini, sono nell’Olimpo locale della pasticceria. C’è anche un piccolo glossario con i termini tecnici dell’arte pasticcera. L’opera lascia trasparire che nel mondo della pasticceria il rispetto delle dosi dei singoli ingredienti e delle varie fasi di lavorazione è fondamentale per la riuscita perfetta di un dolce (l’andar a occhio è in questo campo da escludere categoricamente, pena: l’insuccesso annunciato). Un assaggio? La «pasta frolla» non si risolve in un’unica ricetta. Anzi, si fa in otto (tutte differenti per via delle diverse proporzioni degli ingredienti tipici) e addirittura assume caratterizzazioni differenti. C’è la frolla ricca, quella per la torta al limone, quella al cognac, quella con mandorle o nocciole e quella con farina integrale. ’’Gustosissima’’ accoppiata per questo volume: il famoso pasticcere parmigiano Cocconi, andando in pensione, regala alla città le sue personali ricette; lo storico Zannoni, col garbo e la precisione che lo contraddistinguono, ci guida attraverso la storia delle pasticcerie e delle cioccolaterie di Parma tra Ottocento e Novecento. Ben illustrato, piacevole da leggere e da sfruttare in cucina.
Brossura morbida con titoli in nero e marrone, sovraccoperta con alette illustrata a colori e titoli in bianco. Formato in 8° cm. 17 x 24 , cucito , pagine 277 , disegni in seppia intercalati n/t e numerose tavole fotografiche a colori, anche a piena pagina , su carta patinata f/t. Condizioni usato allo stato del nuovo, eccellente esemplare da collezione. Opera rara, molto ricercata, di difficile reperibilità in prima edizione ( volume unico).
Il presente volume fa parte della mia collezione personale.





 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette"
Utente verificato paolopr64 Telefono disponibile
vende "La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette"  di Sivano Cocconi e Mario Zannoni in provincia di Parma

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri ieri.

feedback positivi 91 positivi    

feedback positivi 91 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 79 compravendite)

Informazioni sul venditore:
GASTRONOMIA, CUCINA, RICETTE, DOLCI , PASTICCERIA , PARMA , COCCONI. .....«Sono davvero tutte mie ricette - dice Silvano Cocconi -, ricopiate dal mio vecchio libro scritto a mano, ma con le dosi giuste per realizzarle a casa; seguendo le istruzioni, le signore riusciranno senza problemi a fare anche torte del calibro dell’ungherese, della saint honoré o della delizia». E le noccioline di Salsomaggiore? «Sono amaretti grandi come bottoni; nel 1945 quando lavoravo da Provinciali se ne facevano tantissimi, poi sono andate giù di moda». La zuppa inglese all’antica? «La chiamo “all’antica” perché una volta era bella carica di liquore: una bagna al rum. Tra i miei clienti c’erano dei cacciatori che la ordinavano per gustarla di ritorno dalla battuta di caccia e la volevano “vecchio stile” ossia “robusta”». E la spongata alla Cocconi? «Quella è una mia creazione. Nel 1951 quando ho aperto la Cocconi avevo come mio collaboratore un pasticcere, Riccardo Tamani, che veniva dalla Bizzi. Al momento di fare questo dolce tipico della nostra provincia, ognuno di noi aveva a disposizione una ricetta differente: lui aveva quella della Bizzi e io quella di Provinciali. Quale scegliere? Abbiamo pensato di farle entrambe per confrontarle e poi decidere. Alla fine abbiamo preso i pregi di entrambe e da lì è nata la mia spongata»......
L’Opera comprende la storia della pasticceria parmigiana e le ricette di impasti semplici e composti; creme salse e mousse; torte da forno , ricette di torte farcite , paste lievitate pasticceria secca-biscotteria; composti per decorazioni; pasticceria salata. L’attenzione è tutta puntata sul lato «Dolce» della gastronomia locale: non solo una raccolta di ricette di biscotti, di torte e lievitati di manifattura artigianale, realizzati in 50 anni di professione da uno dei più noti pasticceri della città ducale, ma anche un percorso storico, tracciato da Zannoni, della presenza a Parma di questa specializzazione culinaria che ha una tradizione alle spalle: nomi del Novecento come Romeo Bizzi, Carlo Marchesi, Agostino Pagani e Salvini, sono nell’Olimpo locale della pasticceria. C’è anche un piccolo glossario con i termini tecnici dell’arte pasticcera. L’opera lascia trasparire che nel mondo della pasticceria il rispetto delle dosi dei singoli ingredienti e delle varie fasi di lavorazione è fondamentale per la riuscita perfetta di un dolce (l’andar a occhio è in questo campo da escludere categoricamente, pena: l’insuccesso annunciato). Un assaggio? La «pasta frolla» non si risolve in un’unica ricetta. Anzi, si fa in otto (tutte differenti per via delle diverse proporzioni degli ingredienti tipici) e addirittura assume caratterizzazioni differenti. C’è la frolla ricca, quella per la torta al limone, quella al cognac, quella con mandorle o nocciole e quella con farina integrale. ’’Gustosissima’’ accoppiata per questo volume: il famoso pasticcere parmigiano Cocconi, andando in pensione, regala alla città le sue personali ricette; lo storico Zannoni, col garbo e la precisione che lo contraddistinguono, ci guida attraverso la storia delle pasticcerie e delle cioccolaterie di Parma tra Ottocento e Novecento. Ben illustrato, piacevole da leggere e da sfruttare in cucina.
Brossura morbida con titoli in nero e marrone, sovraccoperta con alette illustrata a colori e titoli in bianco. Formato in 8° cm. 17 x 24 , cucito , pagine 277 , disegni in seppia intercalati n/t e numerose tavole fotografiche a colori, anche a piena pagina , su carta patinata f/t. Condizioni usato allo stato del nuovo, eccellente esemplare da collezione. Opera rara, molto ricercata, di difficile reperibilità in prima edizione ( volume unico).
Il presente volume fa parte della mia collezione personale.




 

Condizioni di vendita per il libro "La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette":
Pagamenti accettati : Pagamento anticipato tramite Bonifico bancario o ricarica Postepay.

Invio tramite spedizioni raccomandate tracciabili ( pieghi di libri), il costo da quantificare al momento dell’ordine da aggiungere al prezzo del libro.


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette"

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE:  LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE  

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "La Pasticceria Parmigiana – storia e ricette"

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282