Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi







Abbiamo rilevato che nel tuo browser Javascript è disabilitato.

Questo blocco impedirà l'esecuzione di alcune funzioni importanti del sito.
Ti invitiamo quindi a riattivarlo.

Grazie.





Comprovendodischi.it



Porta in Alto



 






 

 

 
 
La paga del Sabato

 

La paga del Sabato
 

Autore: Fenoglio Giuseppe (Beppe) , nota a cura di Maria Corti
Editore: Giulio Einaudi editore - Torino
Anno:1969 - 7 Giugno - Prima edizione
Collana: Supercoralli
Condizioni: OTTIME CONDIZIONI
Categoria: LETTERATURA ITALIANA DEL NOVECENTO RESISTENZA GUERRA PARTIGIANA BEPPE FENOGLIO EINAUDI PRIME EDIZIONI
ID titolo:49569148

"La paga del Sabato" è in vendita da martedì 6 marzo 2018 alle 22:34 in provincia di Parma

Note su "La paga del Sabato":
Fenoglio (Alba 1922- Torino 1963) è uno dei più grandi scrittori del secondo Novecento italiano, ma forse il meno letto. Tutti i suoi scritti gravitano intorno al tema della lotta partigiana e della durezza del vivere; La paga del sabato, scritto alla fine degli anni ’40 e pubblicato solo nel 1969, dopo una serie di vicende editoriali che coinvolsero Calvino, Vittorini e la Ginzburg, è il suo primo romanzo , ma già all’altezza delle sue opere più note, “ - Io non mi trovo in questa vita perché ho fatto la guerra. Ricordatene sempre che io ho fatto la guerra, e la guerra mi ha cambiato, mi ha rotto l’abitudine a questa vita qui. Io lo capivo fin d’allora che non mi sarei poi ritrovato in questa vita qui - .” Così Ettore, ventiduenne ex partigiano di Langa alla madre che lo rimprovera di non cercarsi un lavoro regolare. Il disadattamento di Ettore, il protagonista de La paga del sabato, è simile a quello dei suoi amici e compagni di Resistenza Bianco e Palmo, e di tanti altri in quei primi anni di dopoguerra. Chi è stato alla macchia, chi ha passato notti all’addiaccio, chi ha teso e subìto imboscate, chi ha ucciso e chi l’ha scampata nel gioco del destino non riesce a rientrare nei ranghi, a chiudersi “fra quattro mura per le otto migliori ore del giorno, tutti i giorni, e in queste otto ore nei caffè e negli sferisteri e sui mercati succedevano memorabili incontri d’uomini, donne forestiere scendevano dai treni, d’estate il fiume e d’inverno la collina nevosa”. E proverà sempre “il barbaro sentimento che quelli erano stati tempi felici.” Così Ettore si imbarca in affari loschi, furti ed estorsioni a vecchi ex fascisti o contrabbando con la Francia; finché l’amore per Vanda, che aspetta da lui un figlio, lo spinge a mettere una pietra sopra il passato. Coi soldi mal guadagnati si costruisce un lavoro onesto, ma…
- La paga del sabato - è come un film in bianco e nero degli anni Cinquanta, ma l’etichetta di “neorealismo” gli va stretta. Gli eroi di Fenoglio (positivi o negativi non importa: c’è pietas per il vecchio fascista basedowiano che muore di paura e nessuno, come nella vita, è mai del tutto cattivo o del tutto buono) non sono condizionati dall’ambiente né trovano riscatto in una sperata liberazione sociale. Quello che importa all’autore sono i rapporti fra gli uomini, la concretezza terragna dell’esistenza quotidiana, il pudore dei sentimenti espressi più che a parole nei gesti, nei moti del corpo. Poche frasi asciutte e scabre, come la psicologia dei personaggi, sono sufficienti a incidere nell’ immaginazione del lettore figure e momenti indimenticabili: il rapporto di Ettore con la madre, a esempio, con le parole ruvide e violente che mascherano la verità degli affetti profondi; o il legame con Vanda, civetta e solida, intelligente e istintiva nell’ amore per il suo uomo difficile: “era piena di dolcezza di tristezza e di voglia di sprecarsi”: quanta femminilità, quanta giovinezza, quanta sensualità in questa sola, brevissima frase! Fenoglio è così, come la sua terra, la collina di Langa, coi suoi bianchi crinali a contatto col cielo e con le forre fitte di bosco e di rovi. C’è qualcosa di arcaico, di omerico o di biblico, nei caratteri dei suoi personaggi, nell’ asprezza della lingua, spesso modulata su cadenze dialettali che sanno di concisione e gravità, come un peso che scenda lentamente, nell’essenzialità semplice delle scelte morali, nella grandiosa elementarità dei sentimenti: “[Ettore] si domandava quello che poteva esserci nel sangue di Vanda del sangue di suo padre, tutto ciò che stava dentro e dietro la donna che sarebbe stata sua moglie e che gli avrebbe dato i suoi figli impastandoli e irrorandoli con quel misterioso e ripugnante sangue di molti.”
Tutta tela color celeste con titoli e fregio in bianco , sovraccoperta illustrata in b/n con fotografia di Fenoglio , formato in 8° cm. 14,5 x 22,5 , pagine 147. Condizioni usato, macchia alla sovraccoperta al margine inferiore, interno molto fresco, nessuna mancanza, nel complesso ottimo esemplare.
Si tratta della Prima edizione del primo romanzo di Fenoglio , apparsa sei anni dopo la morte di Fenoglio (il libro era stato rifiutato nel 1949 da Vittorini per i Gettoni). In forza di una calcolata scelta stilistica, Fenoglio riesce a far lievitare il romanzo alle dimensioni di una ruvida epica paesana, recita il risvolto di sovraccoperta del libro, ambientato nelle natie Langhe negli immediati anni del dopoguerra. In fine è contenuta una nota di Maria Corti acclarante la gestazione del romanzo, con l’esame della corrispondenza tra Fenoglio e Calvino e delle varianti delle diverse redazioni stilistiche. Spaducci, p.124. Gambetti / Vezzosi, p. 332.
Il presente volume fa parte della mia collezione personale



 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"La paga del Sabato"
Utente verificato paolopr64 Telefono disponibile
vende "La paga del Sabato"  di Fenoglio Giuseppe (Beppe) , nota a cura di Maria Corti in provincia di Parma

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri oggi.

feedback positivi 100 positivi    

feedback positivi 100 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 87 compravendite)

 

Condizioni di vendita per il libro "La paga del Sabato":
Pagamenti accettati : Pagamento anticipato tramite Bonifico bancario o ricarica Postepay.

Invio tramite spedizioni raccomandate tracciabili ( pieghi di libri), il costo da quantificare al momento dell’ordine da aggiungere al prezzo del libro.


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "La paga del Sabato"

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE
 LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE 

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "La paga del Sabato"

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282