Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it



Porta in Alto









 
Misopogon Libri Usati







 

 

 
 
Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci
 

€ 17,50

Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci

€ 17,50

 

Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci
 

Autore: Paolo Spriano
Editore: Giulio Einaudi Editore
Anno:1975
Collana: Biblioteca di cultura storica 119
Condizioni: OTTIME CONDIZIONI
Categoria: Storia
ID titolo:48516508

"Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci" è in vendita da mercoledì 17 gennaio 2018 alle 15:42 in provincia di Firenze

Note su "Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci":
(Biblioteca di Cultura Storica 119).

«Il processo che doveva condurre Torino ad assumere una fisionomia moderna ebbe [...] uno sviluppo impetuoso e rapido nel primo decennio del secolo nuovo, quando [...] la nascita e il consolidamento dell’industria metalmeccanica trasformò il vecchio centro subalpino nella città dell’automobile e in una roccaforte del proletariato italiano. È questo corso storico, attraverso cui il movimento operaio e socialista torinese ha maturato il suo carattere originale e le sue prime esperienze rivoluzionarie, che percorreremo nel nostro lavoro.»

È il mondo dei borghi proletari, delle «barriere» di periferia, delle prime lotte dei muratori, dei fonditori, degli «operai automobilisti» raccoltisi in sciopero al Valentino, che ci viene incontro da questa classica ricostruzione della giovinezza di un movimento di classe: una Storia di Torino operaia e socialista che tratteggia, dallo scorcio finale del secolo XIX sino alla conclusione della prima guerra mondiale - quando la città tocca il mezzo milione di abitanti ed è già divenuta la piú industriale e la piú operaia d’Italia - una cronaca vivacissima.
Paolo Spriano ha rifuso e riordinato in un solo volume, aggiornandola sulla base di nuovi contributi storiografici, una vasta ricerca - pubblicata tra il 1958 e il 1960 - che resta tuttora l’unico studio sistematico condotto nel vivo di una realtà sociale moderna sullo sviluppo del movimento socialista italiano. Il sottotitolo dell’opera, Da De Amicis a Gramsci, precisa nei suoi termini correlativi l’altro grande filone della ricerca: il cammino delle idee di emancipazione, il dibattito dei gruppi intellettuali e politici della «sezione» torinese, dal primo, originario, individuato dall’autore come «socialismo dei professori» sino al formarsi di una «terza generazione», di studiosi e militartti, quella che si raggrupperà attorno a «L’Ordine Nuovo» nel 1919-20.
Privilegiando sempre l’incalzare degli avvenimenti nei loro momenti piú drammatici (dalla reazione di fine secolo alle barricate del 1917), nel faticoso «lavoro di Sisifo » di costruzione di una resistenza sindacale (dalla nascita delle commissioni interne ai grandi scioperi dei metallurgici), nelle pause di ripiegamento e di riorganizzazione, le pagine del libro riportano il lettore a tutti gli appuntamenti dei «fatti di Torino», gli suggeriscono il senso e il ritmo di una tradizione e di un patrimonio emblematici, contribuiscono alla riflessione attuale su quei «valori istituzionali» del movimento operaio che colpirono appunto per primo Antonio Gramsci.

Indice:
Nota introduttiva.
I. Industrie e salari dal 1862 al 1898.
II. Il primo movimento socialista.
III. Il socialismo dei professori.
IV. La lotta dei fonditori.
V. La prima crisi del riformismo.
VI. L’industria automobilistica.
VII. Le sconfitte del 1907.
VIII. L’egemonia giolittiana.
IX. L’avventura sindacalista.
X. La vittoria della Fiom.
XI. La nuova generazione.
XII. Le elezioni del 1913 e 1914.
XIII. Neutralità assoluta o relativa?
XIV. I fatti del maggio 1915.
XV. Il primo anno di guerra.
XVI. Torino città tentacolare?
XVII. Cresce il fermento rivoluizionario.
XVIII. Costo della vita e salari.
XIX. Il barile di polvere: marzo-agosto 1917.
XX. La sommossa dell’agosto 1917.
XXI. Dopo la bufera.
XXII. La riunione di Firenze e Gramsci.
XXIII. L’ultimo anno di guerra.
XXIV. Il direttore del Grido del popolo.
Indice dei nomi.

Usato ottime condizioni. (T-CA)

Autore/i Paolo Spriano Editore Giulio Einaudi Editore
Luogo Torino Anno 1975
Pagine XII-518 Misura 16x22 (cm)
Illustrazioni non illustrato - not illustrated Legatura tela ed. sovracc. ill. - hardcover with dustjacket
Conservazione Usato ottime condizioni - Used very good Lingua Italiano - Italian text
Peso 1800 (gr)
ISBN N/D - N/A EAN-13 N/D - N/A
Prezzo 35.00 € Sconto 50%
Prezzo scontato 17.50 €

 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci"
Utente verificato LIBRERIA Libreria della Spada
Contatto: Libreria della Spada Telefono disponibile
vende "Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci"  di Paolo Spriano in provincia di Firenze

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri 2 giorni fa.

feedback positivi 42 positivi    

feedback positivi 42 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 3 compravendite)

Informazioni sul venditore:
Storia. (Biblioteca di Cultura Storica 119).

«Il processo che doveva condurre Torino ad assumere una fisionomia moderna ebbe [...] uno sviluppo impetuoso e rapido nel primo decennio del secolo nuovo, quando [...] la nascita e il consolidamento dell’industria metalmeccanica trasformò il vecchio centro subalpino nella città dell’automobile e in una roccaforte del proletariato italiano. È questo corso storico, attraverso cui il movimento operaio e socialista torinese ha maturato il suo carattere originale e le sue prime esperienze rivoluzionarie, che percorreremo nel nostro lavoro.»

È il mondo dei borghi proletari, delle «barriere» di periferia, delle prime lotte dei muratori, dei fonditori, degli «operai automobilisti» raccoltisi in sciopero al Valentino, che ci viene incontro da questa classica ricostruzione della giovinezza di un movimento di classe: una Storia di Torino operaia e socialista che tratteggia, dallo scorcio finale del secolo XIX sino alla conclusione della prima guerra mondiale - quando la città tocca il mezzo milione di abitanti ed è già divenuta la piú industriale e la piú operaia d’Italia - una cronaca vivacissima.
Paolo Spriano ha rifuso e riordinato in un solo volume, aggiornandola sulla base di nuovi contributi storiografici, una vasta ricerca - pubblicata tra il 1958 e il 1960 - che resta tuttora l’unico studio sistematico condotto nel vivo di una realtà sociale moderna sullo sviluppo del movimento socialista italiano. Il sottotitolo dell’opera, Da De Amicis a Gramsci, precisa nei suoi termini correlativi l’altro grande filone della ricerca: il cammino delle idee di emancipazione, il dibattito dei gruppi intellettuali e politici della «sezione» torinese, dal primo, originario, individuato dall’autore come «socialismo dei professori» sino al formarsi di una «terza generazione», di studiosi e militartti, quella che si raggrupperà attorno a «L’Ordine Nuovo» nel 1919-20.
Privilegiando sempre l’incalzare degli avvenimenti nei loro momenti piú drammatici (dalla reazione di fine secolo alle barricate del 1917), nel faticoso «lavoro di Sisifo » di costruzione di una resistenza sindacale (dalla nascita delle commissioni interne ai grandi scioperi dei metallurgici), nelle pause di ripiegamento e di riorganizzazione, le pagine del libro riportano il lettore a tutti gli appuntamenti dei «fatti di Torino», gli suggeriscono il senso e il ritmo di una tradizione e di un patrimonio emblematici, contribuiscono alla riflessione attuale su quei «valori istituzionali» del movimento operaio che colpirono appunto per primo Antonio Gramsci.

Indice:
Nota introduttiva.
I. Industrie e salari dal 1862 al 1898.
II. Il primo movimento socialista.
III. Il socialismo dei professori.
IV. La lotta dei fonditori.
V. La prima crisi del riformismo.
VI. L’industria automobilistica.
VII. Le sconfitte del 1907.
VIII. L’egemonia giolittiana.
IX. L’avventura sindacalista.
X. La vittoria della Fiom.
XI. La nuova generazione.
XII. Le elezioni del 1913 e 1914.
XIII. Neutralità assoluta o relativa?
XIV. I fatti del maggio 1915.
XV. Il primo anno di guerra.
XVI. Torino città tentacolare?
XVII. Cresce il fermento rivoluizionario.
XVIII. Costo della vita e salari.
XIX. Il barile di polvere: marzo-agosto 1917.
XX. La sommossa dell’agosto 1917.
XXI. Dopo la bufera.
XXII. La riunione di Firenze e Gramsci.
XXIII. L’ultimo anno di guerra.
XXIV. Il direttore del Grido del popolo.
Indice dei nomi.

Usato ottime condizioni. (T-CA)

Autore/i Paolo Spriano Editore Giulio Einaudi Editore
Luogo Torino Anno 1975
Pagine XII-518 Misura 16x22 (cm)
Illustrazioni non illustrato - not illustrated Legatura tela ed. sovracc. ill. - hardcover with dustjacket
Conservazione Usato ottime condizioni - Used very good Lingua Italiano - Italian text
Peso 1800 (gr)
ISBN N/D - N/A EAN-13 N/D - N/A
Prezzo 35.00 € Sconto 50%
Prezzo scontato 17.50 €
Contattare: Gabriele Bazzani
Via Augusto Barazzuoli 6 R, Firenze  (Firenze)
Telefono: 0559752994 - 3207019705
Indirizzo Web: http://www.libreriadellaspada.com

 

Condizioni di vendita per il libro "Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci":
Accettiamo pagamenti con carta di credito (VISA o MASTERCARD), Paypal, Bonifico Bancario, Contrassegno.

Spedizioni effettuate con Corriere Espresso GLS a partire da euro 5,00 .
In caso di contrassegno con Corriere maggiorazione di euro 2,00.

Spese di spedizione:
Corriere: € 5,00


Al termine potrai pagare il libro tramite Paypal o carta di credito


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci"

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE:  LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE  

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "Storia di Torino Operaia e Socialista Da De Amicis a Gramsci"

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282