Accedi o Registrati
 
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla


 

ricerca avanzata         ricerca multipla

BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it



Porta in Alto









 
Misopogon Libri Usati







 

 

 
 
LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI

 

LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI
 

Autore: PAULO (PAOLO) FAMBRI
Editore: EDITORE GAETANO BRIGOLA - MILANO
Anno:1871
Condizioni: BUONE CONDIZIONI
Categoria: STORIA MILITARE RISORGIMENTO
ID titolo:39733540

"LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI" è in vendita da giovedì 8 settembre 2016 alle 15:01 in provincia di Parma

Note su "LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI":
PAULO FAMBRI ( VENEZIA 1827 - VENEZIA 1897) E’ STATO UN PATRIOTA , MILITARE E POLITICO ITALIANO.
FU’ BATTEZZATO CON IL NOME DI PAOLO, MA SIN DALLA GIOVINEZZA PREFERI’ FARSI CHIAMARE PAULO. DI CARATTERE IRREQUIETO E AUTONOMO , POCO DOPO I 10 ANNI ERA STATO ESPULSO DA TUTTI I GINNASI DEL REGNO LOMBARDO - VENETO PER INSUBORDINAZIONE. INVIATO ALL’ISTITUTO MILITARE DI EDUCAZIONE MARITTIMA, VI RIMASE PER POCO TEMPO , IL TEMPO NECESSARIO PER APPRENDERE L’ARTE DELLA SCHERMA: CELEBRE SPADACCINO , VENNE GRAVEMENTE FERITO ALLA MANO SINISTRA DURANTE UN DUELLO. NEL1848 ADERI’ ALLA REPUBBLICA DI SAN MARCO DI DANIELE MANIN, PROMOSSO UFFICIALE FU INQUADRATO NELLA LEGIONE BANDIERA E MORO. CADUTA LA REPUBBLICA, EBBE A SOFFRIRE DELLA REPRESSIONE AUSTRIACA PER MOTIVI POLITICI, SFIORO’ IL CARCERE E SCONTRANDOSI DURANTE E PERSONALMENTE CON IL REGIME MATURO’ LA SUA COSCIENZA LIBERALE. NEL 1858 FU SOTTOPOSTO AD UN DURO PROCESSO PER ALTO TRADIMENTO DA CUI SI SALVO’ PER POTENTI INTROMISSIONI DIPLOMATICHE . A 32 ANNI, NEL 1959, LA GUERRA D’INDIPENDENZA E LA SUA PASSIONE PER LE ARMI LO ATTRASSERO . VOLONTARIO, GLI FU RICONOSCIUTO IL GRADO DI LUOGOTENENTE E ANDO’ IN FANTERIA. SI FECE NOTARE ANCHE COME GIORNALISTA , FONDO’ A BOLOGNA LE ROMAGNE DALLA CUI TRIBUNA INCITAVA I LIBERALI ALLA GUERRA CONTRO L’AUSTRIA. L’UNITA’ D’ITALIA LO TROVO’ INSERITO ORGANICAMENTE NELL’ESERCITO UNITARIO, SI ERA TASFERITO DALL’EMILIA IN PIEMONTE E NEL FRATTEMPO ERA DIVENTATO CAPITANO , NON ERA UNO DEI TANTI IMMIGRATI POLITICI VENETI, MA UN APPREZZATO UFFICIALE E PUBBLICISTA. A MANO A MANO CHE LA CONOSCENZA DELL’ORGANIZZAZIONE MILITARE SI FACEVA IN LUI PIU’ PROFONDA , SI SENTIVA IN GRADO DI ESPRIMERE LIBERAMENTE LE SUE OPINIONI, SPESSO ETERODOSSE. COSI’ ACCADDE PER LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI, VOLUME IN CUI RIVOLGE UNA DURA CRITICA AL LAMARMORA ED AI VERTICI DELL’ESERCITO SULL’UTILIZZO ERRATO DELLA FANTERIA LEGGERA PIUMATA, I BERSAGLIERI. LUI, COLTO , LIBERALE , VOLONTARIO E VENETO, AVVERTI’ TUTTE LE CHIUSURE E LE GRETTEZZE DEL MONDO MILITARE PIEMONTESE DI QUEL TEMPO. QUELLE STESSE CHIUSURE CHE, SIA PURE SENZA MAI ARRIVARE ALLA SATIRA DI DENUNCIA, PER VIA DEL SUO ATTACCAMENTO LIBERALE AI CONCETTI DI PATRIA ED ESERCITO, EGLI MISE ALLA BERLINA NELLE SUE SUCCESSIVE COMMEDIE E NEI SUOI BOZZETTI, DOPO ESSERE USCITO DALL’ESERCITO.
BROSSURA ORIGINALE CON TITOLI AL NERO, PAGINE 87 , FORMATO IN 16 CM. 20. CONDIZIONI USATO, NORMALI SEGNI DEL TEMPO E D’USO , NEL COMPLESSO BUONISSIMO ESEMPLARE.
IMPORTANTE VOLUMETTO DI CARATTERE STORICO , RARISSIMO, ASSOLUTAMENTE INTROVABILE SUL MERCATO. E’ PRESENTE PRESSO IL MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO DI TORINO. DA NON PERDERE

 

Cerca il titolo su

           

 

Chiedi un contatto per avere informazioni o eventuale acquisto del libro:
"LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI"
Utente verificato paolopr64 Telefono disponibile
vende "LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI"  di PAULO (PAOLO) FAMBRI in provincia di Parma

Segui     Controlla le segnalazioni

Ha utilizzato Comprovendolibri 2 giorni fa.

feedback positivi 91 positivi    

feedback positivi 91 positivi

Vedi tutti i Feedback

Tempo medio di risposta del venditore: entro 5 ore  (calcolato su 79 compravendite)

Informazioni sul venditore:
STORIA MILITARE RISORGIMENTO. PAULO FAMBRI ( VENEZIA 1827 - VENEZIA 1897) E’ STATO UN PATRIOTA , MILITARE E POLITICO ITALIANO.
FU’ BATTEZZATO CON IL NOME DI PAOLO, MA SIN DALLA GIOVINEZZA PREFERI’ FARSI CHIAMARE PAULO. DI CARATTERE IRREQUIETO E AUTONOMO , POCO DOPO I 10 ANNI ERA STATO ESPULSO DA TUTTI I GINNASI DEL REGNO LOMBARDO - VENETO PER INSUBORDINAZIONE. INVIATO ALL’ISTITUTO MILITARE DI EDUCAZIONE MARITTIMA, VI RIMASE PER POCO TEMPO , IL TEMPO NECESSARIO PER APPRENDERE L’ARTE DELLA SCHERMA: CELEBRE SPADACCINO , VENNE GRAVEMENTE FERITO ALLA MANO SINISTRA DURANTE UN DUELLO. NEL1848 ADERI’ ALLA REPUBBLICA DI SAN MARCO DI DANIELE MANIN, PROMOSSO UFFICIALE FU INQUADRATO NELLA LEGIONE BANDIERA E MORO. CADUTA LA REPUBBLICA, EBBE A SOFFRIRE DELLA REPRESSIONE AUSTRIACA PER MOTIVI POLITICI, SFIORO’ IL CARCERE E SCONTRANDOSI DURANTE E PERSONALMENTE CON IL REGIME MATURO’ LA SUA COSCIENZA LIBERALE. NEL 1858 FU SOTTOPOSTO AD UN DURO PROCESSO PER ALTO TRADIMENTO DA CUI SI SALVO’ PER POTENTI INTROMISSIONI DIPLOMATICHE . A 32 ANNI, NEL 1959, LA GUERRA D’INDIPENDENZA E LA SUA PASSIONE PER LE ARMI LO ATTRASSERO . VOLONTARIO, GLI FU RICONOSCIUTO IL GRADO DI LUOGOTENENTE E ANDO’ IN FANTERIA. SI FECE NOTARE ANCHE COME GIORNALISTA , FONDO’ A BOLOGNA LE ROMAGNE DALLA CUI TRIBUNA INCITAVA I LIBERALI ALLA GUERRA CONTRO L’AUSTRIA. L’UNITA’ D’ITALIA LO TROVO’ INSERITO ORGANICAMENTE NELL’ESERCITO UNITARIO, SI ERA TASFERITO DALL’EMILIA IN PIEMONTE E NEL FRATTEMPO ERA DIVENTATO CAPITANO , NON ERA UNO DEI TANTI IMMIGRATI POLITICI VENETI, MA UN APPREZZATO UFFICIALE E PUBBLICISTA. A MANO A MANO CHE LA CONOSCENZA DELL’ORGANIZZAZIONE MILITARE SI FACEVA IN LUI PIU’ PROFONDA , SI SENTIVA IN GRADO DI ESPRIMERE LIBERAMENTE LE SUE OPINIONI, SPESSO ETERODOSSE. COSI’ ACCADDE PER LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI, VOLUME IN CUI RIVOLGE UNA DURA CRITICA AL LAMARMORA ED AI VERTICI DELL’ESERCITO SULL’UTILIZZO ERRATO DELLA FANTERIA LEGGERA PIUMATA, I BERSAGLIERI. LUI, COLTO , LIBERALE , VOLONTARIO E VENETO, AVVERTI’ TUTTE LE CHIUSURE E LE GRETTEZZE DEL MONDO MILITARE PIEMONTESE DI QUEL TEMPO. QUELLE STESSE CHIUSURE CHE, SIA PURE SENZA MAI ARRIVARE ALLA SATIRA DI DENUNCIA, PER VIA DEL SUO ATTACCAMENTO LIBERALE AI CONCETTI DI PATRIA ED ESERCITO, EGLI MISE ALLA BERLINA NELLE SUE SUCCESSIVE COMMEDIE E NEI SUOI BOZZETTI, DOPO ESSERE USCITO DALL’ESERCITO.
BROSSURA ORIGINALE CON TITOLI AL NERO, PAGINE 87 , FORMATO IN 16 CM. 20. CONDIZIONI USATO, NORMALI SEGNI DEL TEMPO E D’USO , NEL COMPLESSO BUONISSIMO ESEMPLARE.
IMPORTANTE VOLUMETTO DI CARATTERE STORICO , RARISSIMO, ASSOLUTAMENTE INTROVABILE SUL MERCATO. E’ PRESENTE PRESSO IL MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO DI TORINO. DA NON PERDERE

 

Condizioni di vendita per il libro "LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI":
Pagamenti accettati : Pagamento anticipato tramite Bonifico bancario o ricarica Postepay.

Invio tramite spedizioni raccomandate tracciabili ( pieghi di libri), il costo da quantificare al momento dell’ordine da aggiungere al prezzo del libro.


Per una maggiore sicurezza
richiedi una spedizione tracciabile
(come il Piego di Libri  Raccomandato)
e un recapito telefonico
 

Invia la tua richiesta per "LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI"

il tuo nome e cognome


 

il tuo indirizzo email
verifica attentamente che l'indirizzo sia corretto, altrimenti il venditore non potrà ricontattarti.


 

Chiedo INFORMAZIONI su questo libro
Desidero iniziare una TRATTATIVA
Desidero ACQUISTARE questo libro

Scrivi qui la tua richiesta:

se vuoi acquistare il libro, scrivi il tuo indirizzo per la spedizione

Non inserire link a siti esterni

IMPORTANTE:  LEGGERE MOLTO ATTENTAMENTE  

LIBRI DI SCUOLA, ma non solo

Per l'acquisto dei libri è VIVAMENTE CONSIGLIATO, onde evitare truffe, attenersi a questa semplice procedura:

  • richiedere una spedizione tracciabile (piego di libri raccomandato) ed esigere il codice per la tracciabilità
  • richiedere esclusivamente un sistema di pagamento sicuro (Paypal), non una ricarica Postepay
  • non utilizzare mai la formula "invia denaro a Familiari/Amici"
    il venditore non pagherà le commissioni ma tu non potrai avere la protezione acquirenti e quindi non potrai eventualmente aprire una contestazione e chiedere il rimborso
  • se non viene fornito il codice di tracciabilità E IL LIBRO NON ARRIVA, entro 45 giorni aprire una contestazione su Paypal per avere il rimborso

  • VERIFICARE IL CODICE ISBN DEL LIBRO

 
1) Una copia del messaggio verrà inoltrata anche a te per confermarti l'invio.
Poichè l'email potrebbe essere contrassegnata come spam, ti preghiamo di aggiungere *@comprovendolibri.it alla tua "lista bianca"
Se non la ricevi, verifica di aver inserito correttamente il tuo indirizzo email.

2) Controlla sempre le segnalazioni prima di effettuare il pagamento

3) Ricordiamo che la spedizione con "PIEGO DI LIBRI ORDINARIO" risulta essere NON TRACCIABILE e  quindi non da diritto ad alcun codice per monitorare lo stato di giacenza del pacco durante il suo spostamento. I tempi di consegna variano da 2 a 45 giorni.
Se chiedi la spedizione con "Piego di Libri ordinario", dichiari di accettare tutti i rischi e i pericoli, quali possono essere smarrimenti, furti, mancati recapiti da parte di portalettere appartenenti a Poste Italiane e di sollevare il venditore da ogni responsabilità inerente a queste problematiche in quanto non dipendenti dal suo operato.
NON SONO ACCETTATI FEEDBACK O SEGNALAZIONI INERENTI A QUESTA PROBLEMATICA.


D.LGS 205/2006 - D.LGS 21/2014
Aggiornato al 13 giugno 2014

Articolo 3
Definizioni

1. Ai fini del presente codice ove non diversamente previsto, si intende per :
a) consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta ;
...
c) professionista: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario;

Articolo 63
Passaggio del rischio
1. Nei contratti che pongono a carico del professionista l’obbligo di provvedere alla spedizione dei beni il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest’ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.
2. Tuttavia, il rischio si trasferisce al consumatore gia’ nel momento della consegna del bene al vettore qualora quest’ultimo sia stato scelto dal consumatore e tale scelta non sia stata proposta dal professionista, fatti salvi i diritti del consumatore nei confronti del vettore.

gazzettaufficiale.it
Codiceconsumo.pdf

Se hai letto attentamente

per "LA QUESTIONE DEI BERSAGLIERI"

 

 

 

 




 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-20 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282