Accedi o Registrati
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla
ricerca avanzata | ricerca multipla    
BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it

LIBRERIA TONI

Nuovi Quaderni di Capestrano



Porta in Alto











 
Misopogon Libri Usati









 

 

 

  Le Recensioni dei lettori
  La Piazza di Comprovendolibri    Forum Libri
Per poter inserire i messaggi in questo forum è necessario registrarsi

#60882 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

lunedì 18 aprile 2016 alle 22:44
Messaggio collegato al #60826.
 

Ciao amico di libri,

Non l’ho ricevuto, ora provo a mandartene uno, ma il tuo non mi è arrivato..

Carina, comunque, la scusa del lavoro per non poter leggere.. Cosa vuoi che siano 900 pagine tra amici..

Per quanto riguarda Lucky, ci fa impazzire, oggi con vento forte sembra isterico.. E’ un cucciolotto di 6 mesi, iper attivo, testardo, rosicchione, ma anche coccolone, dolce e con tanto bisogno di cure, affetto e amore..

Non credo di aver fatto qualcosa di straordinario, di fatto credo che le cose siano andate così per colpa del destino, posso solo immaginare il dolore ed il vuoto.. a vedere un cane anzianotto penso a cosa potrei provare un giorno e allora mi dimentico tutti i danni e me lo strapazzo di coccolo..

I canili però sono pieni di cani di tutte le età che avrebbero bisogno di una casa e magari potresti vederla come ’Rendere la vita migliore a qualcuno per il tempo che hanno qui’ ricevendo in cambio affetto e riconoscenza fino a che sarà possibile..


[Utente non registrato]

#60826 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

venerdì 1 aprile 2016 alle 17:38
Messaggio collegato al #60816.
 

Ciao compagna di letture!

Prima di tutto, altrimenti lo dimentico, ti ho mandato un privato: lo hai ricevuto?

Brava, complimenti davvero per il tuo bel gesto. E’ una idea che ho spesso avuto in passato ma, considerato il dispiacere che provai per quando morì il mio cane dopo quasi 13 anni, non me la sono più sentita.

Onestamente? Non lo ho mai letto e per martedì non ce la farò mai....lavoro come guida turistica e per questo weekend ho già un paio di gruppi....

A presto!


[Utente non registrato]

#60816 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

mercoledì 30 marzo 2016 alle 20:07
Messaggio collegato al #60768.
 

Ciao Compagno di letture..

Grazie per la risposta..

Lunedì sarà una giornata importante per me, vado a prendere in affido un cagnolino che ho raccolto in strada..

Vista l’occasione cercherò di trovare qualche minuto per poter iniziare un dialogo su uno dei miei romanzi francesi preferiti

Hai già letto il Conte di Montecristo? E se no, ce la fai a leggere 900 Pagine entro martedì mattina per potermi rispondere?!

Ci sentiamo martedì


[Utente non registrato]

#60768 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

martedì 22 marzo 2016 alle 18:57
Messaggio collegato al #60719.
 

Meno male, l’ho scampata bella! Per fortuna il prezzo non sarebbe stato alto

Ti chiedo scusa per la mia precedente risposta, mi sono espresso male e comunque adesso intendo meglio cosa tu volessi dire.

Sì, la sensazione dello sfruttamento degli stereotipi in termini di sesso l’ho percepita anche io, inutile negarlo.

In taluni frangenti, ho avuto come l’impressione che si volesse un po’ spettacolarizzare il tutto; d’altronde, credo valga per moltissime persone, quando si è abili di creare una giusta descrizione e un giusto scenario per scene calde, l’attrazione e l’interesse non possono che aumentare.

Riconosciamogli e concediamogli spirito creativo

Come te, anzi, ne ho certezza, sono del parere l’autore abbia volutamente raffigurato scene di questa portata sia per uscire dagli schemi (è pur sempre un libro che si deve vendere) che per trasmettere un messaggio di speranza contro le discriminazioni.





[Utente non registrato]

#60719 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

mercoledì 16 marzo 2016 alle 16:07
Messaggio collegato al #60714.
 

Ciao Davide come stai?!

Fiducia di che?! Se non mi fosse piaciuto ti avrei chiesto il rimborso...

Il mio ragionamento non è proprio per la crudezza delle scene sessuali, ma è la sensazione che si siano sfruttati alcuni stereotipi in termini di sesso fine a se stesso, crudo grafico al limite quasi dell’eccesso...

Dal libro risulta un Marcin che riesce ad entrare in contatto con la sua sfera emotiva ed il suo lato umano, apprezzando i cambiamenti della sua città e il suo rapporto di amicizia con dei ragazzi gay..

L’uomo più adulto, ancora rinchiuso nell’armadio, che pur riesce a vivere una relazione di puro sesso con un ragazzo più giovane ed il ragazzo più giovane che invece vuole quella storia di puro sesso e se avesse potuto ne avrebbe iniziata un’altra con Christian..

in alcuni punti mi è sembrato che, con la buona intenzione dell’autore, questi stereotipi fossero un po’ rinforzati..

Posso pensare che l’intenzione fosse di utilizzare questi ’modelli ricorrenti’ e rafforzarli per rendere ancora più vivida la speranza per un mondo meno discriminante?


[Utente non registrato]

#60714 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

martedì 15 marzo 2016 alle 18:27
Messaggio collegato al #60655.
 

Ciao Dalul,

in primis, grazie per avermi concesso fiducia

Capisco bene che la parte scurrile ti abbia un po’ rattristato, fece lo stesso effetto anche a me non appena la lessi. Rimuginandoci sopra, pur continuando a pensare che non ci fosse bisogno di usare tutti quei termini, ho pensato che scritta in modo diretto contribuisse meglio a rendere l’effetto.

A te ha dato l’impressione che il rapporto gay venisse giudicato volgare? Magari ho erroneamente interpretato le tue parole, ma a me non ha dato questa sensazione.

Aspetto tu lo rilegga per poterne riparlarne


[Utente non registrato]

#60655 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

lunedì 7 marzo 2016 alle 21:56
Messaggio collegato al #60324.
 

Ti ho dato retta è l’ho letto, mi è piaciuto anche se non mi ha fatto impazzire..

Tempo fà mi è capitato di vedere un programma televisivo, quando ero a Londra, si intitola queer as folk..

Credo che sia bello vedere i personaggi etero e virili come Marcin confrontarsi con la loro realtà che cambia per includere la tolleranza dell’omosessualità, senza che questa minacci la vita di nessuno..

La parte che non mi scandalizza, ma un pò mi rattrista è la scurrilità associata alla sessualità omosessuale..

Come nel programma di cui scrivevo sopra, mi sembra quasi che si parli del rapporto etero (escludiamo le cinquanta sfumature di qualunque colore ) a qualcosa di sensuale, caldo dolce ma.. in opposizione alla volgarità del rapporto gay..

Mi sono ripromessa di rileggerlo a freddo tra qualche tempo..

Per il tuo desiderio mi associo, e spero in un futuro di tolleranza ed inclusione su tutti i fronti..


[Utente non registrato]

#60324 - Milosz Nowak - Il cielo di Cracovia

lunedì 7 dicembre 2015 alle 17:13
 

Talvolta le cose più inaspettate si rivelino le più piacevoli; è successo ieri comprando questo libro, di cui ignoravo autore ed esistenza. Me lo sono divorato in circa due ore.

La storia è ambientata a Cracovia ed è un bellissimo e formativo racconto con protagonisti Christian e Jakub, due ragazzi gay, e Marcin, un collega di lavoro di Christian.

Christian fugge da Monaco di Baviera, stremato dalla segreta relazione sessuale col fidanzato di sua sorella, e si reca a Cracovia dove trova lavoro in un pub. Stringe rapidamente amicizia con Marcin, un suo collega.

Ben presto, il ragazzo tedesco conosce Radoslaw, un ragazzo più grande di lui che lo attrae e col quale comincia a vedersi nel suo appartamento per sfogarsi sessualmente: Christian è ben conscio di non volere una relazione ma, essendo nuovo in città, è un’occasione che sfrutta per sfogarsi e per lasciarsi alle spalle i tormenti che lo affliggono.

Radoslaw, dal canto proprio, non vuole ammettere di essere omosessuale.

Durante uno dei suoi momenti di crisi, Christian conosce Jakub, che lavora in un ristorante davanti a casa sua. Jakub si innamora fin dal primo istante e lo porta subito a cena.

Purtroppo, però, le cose non filano per il verso giusto e Jakub scopre degli incontri segreti tra Christian e Radoslaw, decidendo di mollare il tutto.

Jakub e Christian si rincontrano tempo dopo ad una festa e da lì cominciano la loro storia di amore, che li condurrà a vivere insieme a Berlino.

Marcin, vera spalla di Christian dal suo arrivo in Polonia, chiosa commentando che non riconosce più la sua città (ovviamente in positivo) che, in passato, mai avrebbe accettato una storia a cielo aperto tra due omosessuali. E mai lui avrebbe pensato di affezionarsi così tanto a due persone non etero.

Proprio il finale del libro, a mio parere, deve essere uno sprone per continuare a sperare in un futuro sociale migliore, nonostante il difficile momento che l’intero mondo sta attualmente vivendo.

In alcuni punti, specialmente durante la descrizioni degli atti sessuali, il linguaggio utilizzato è decisamente scurrile, ma non credo proprio sia il caso di scandalizzarsi.



[Utente non registrato]

Vai a pagina : [1]
 
 

 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-19 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282