Accedi o Registrati
Librifolli - Alessandria
Titolo 
Autore 

 
ricerca avanzata
ricerca multipla
ricerca avanzata | ricerca multipla    
BIBLIOTECA DI BABELE

Comprovendolibri.it utilizza cookies e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookies, consulta la nostra Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookies
.

chiudi
Comprovendodischi.it



Porta in Alto











 
Misopogon Libri Usati









 

 

 

  Forum Libri
  La Piazza di Comprovendolibri    Le Recensioni dei lettori
Per poter inserire i messaggi in questo forum è necessario registrarsi

#63703 - Furto libri e manomissione alle poste?

Roma,  lunedì 20 maggio 2019 alle 11:15
Messaggio collegato al #63585.
 

La risposta a questa domanda è importante per capire meglio l’operato delle Poste, infatti se eccedesse il PDL e fosse ugualmente consegnato svelerebbe il ’bluff’ delle Poste (a parte la lavata di testa al povero impiegato responsabile della spedizione), se invece venisse respinto dovranno dare una motivazione.
Teneteci informati.
Grazie.


aiax  

#63702 - Furto libri e manomissione alle poste?

Napoli,  lunedì 20 maggio 2019 alle 09:47
Messaggio collegato al #63524.
 

Servirà a qualcosa?


Norman  

#63701 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Roma,  domenica 19 maggio 2019 alle 19:32
Messaggio collegato al #63700.
 

ma infatti non è una polemica contro di loro.
Il problema è che c’è un fallout di sistema, che con la modalità che hanno loro soffoca tutti gli altri.
poi ovvio che uno si pubblicizza.
anche io essendo una libreria mi pubblicizzo su CVL, il mio banner è proprio qui alla mia sinistra mentre scrivo. Ma l’impostazione tecnica della pubblicità tramite banner non crea monopolio. il reload che invece dovrebbe semplicemente servire alla manutenzione del proprio catalogo come funzione primaria, usato in un certo modo crea problemi oggettivi.


progettonuoveletture  

#63700 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Biella,  domenica 19 maggio 2019 alle 19:26
Messaggio collegato al #63698.
 

E comunque mi pare anche giusto ricordare che in realtà loro non sono gli unici: il fenomeno è lo stesso per varie librerie.


alididrago  

#63699 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Biella,  domenica 19 maggio 2019 alle 19:23
Messaggio collegato al #63698.
 

Basta che tu faccia un giro sui siti che tutti noi appassionati di libri sicuramente conosciamo e potrai verificare quanto detto: li trovi dappertutto. Io li incrocio di qua e di là perche’, oltre che vendere, compro perchè mi piace leggere. Per fare un esempio, la settimana scorsa mi sono accorto su un altro sito che avevano alcuni volumi che mi interessavano per certi studi, allora li ho contattati qua su CVL per poter loro chiedere uno sconto dato il numero di libri che intendevo acquistare, e la cosa è andata in porto. Devo dire, tra l’altro, con estrema disponibilità e gentilezza da parte loro.


alididrago  

#63698 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Roma,  domenica 19 maggio 2019 alle 19:13
Messaggio collegato al #63697.
 

anzi no! che dico!!!! essendo il catalogo oltre i 50.000 titoli sarebbero 150 euro solo di reload


progettonuoveletture  

#63697 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Roma,  domenica 19 maggio 2019 alle 19:04
Messaggio collegato al #63696.
 

bhe se pubblicano su tutte le piattaforme possibili e immaginabili con tutti i criteri di spesa che tra reload a raffica e banner pubblicitari hanno su CVL, devono avere un margine di guadagno che manco la mondadori....
ora l’ultimo reload che hanno fatto è datato 17 maggio, non so a quando risale quello precedente, ma se hanno ricominciato il teatrino dell’anno scorso, direi che almeno 5 volte al mese lo fanno e sò 50 euro, mettici altri 60 euro per il banner di testata e stiamo a 110 euro. Se applicassero questa politica anche solo ad una decina di piattaforme e siti vuol dire più di 1000 euro al mese solo di pubblicità.


progettonuoveletture  

#63696 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Biella,  domenica 19 maggio 2019 alle 13:06
Messaggio collegato al #63690.
 

La questione generale e i punti che tu tocchi @progettonuoveletture sono vari e potenzialmente meritevoli di ampi discorsi.
Faccio un paio di premesse: 1)piena fiducia e grande riconoscenza allo STAFF per il lavoro che svolge; 2) apprezzo talmente lo spirito di CVL che evito di mettermi su altre piattaforme (come ebay giusto per dirne una) anche se potrei vendere probabilmente di più; quindi tutte le osservazioni che faccio sono sempre da intendere come tentativo di miglioramento del sito.

Detto ciò, io penso che i suggerimenti, le osservazioni e il contributo di monitoraggio che gli utenti come noi possono fare vanno tutti nella direzione di provare a migliorare il funzionamento di CVL. In questo senso, partendo dal discorso del monopolio di certe librerie, la mia considerazione del commento precedente verteva sul fatto che nei mesi scorsi era stata applicata una soluzione dallo STAFF, evidentemente armonizzata con le regole cha han dato al sito, quindi - immagino - anche col servizio a pagamento di cui è possibile usufruire. Ma, come dici tu, in qualche modo questa soluzione è stata aggirata; aggiungo io: sicuramente in modo del tutto regolare. Però, e qui veniva la mia domanda, come è possibile tecnicamente ciò?
Ovviamente capisco benissimo che tal volta possano accadere dei ’buchi’ tecnici, ma la mia domanda e la questione che ponevo in senso più generale è che mi pare che se ne registrino vari di questi ’buchi’ tecnici. Io ritengo che sia un peccato perchè il sito potrebbe funzionare meglio, tutto qui. Che CVL funzioni meglio è utile a tutti: ai venditori, agli acquirenti, agli appassionati lettori ed allo STAFF.
L’esempio che ho fatto sui 180 giorni non voleva essere intriso di spirito talebano, semplicemente sottolineare che se ci sono delle regole (da intendere come strumenti per far funzionare al meglio il sito, altrimenti è inutile anche stabilirle se non vi fosse qualche necessità) queste dovrebbero tecnicamente funzionare per rendere meglio fruibile il sito. A me non interessa che siano 180, 60, 220 o 99 giorni, dico solo che se vuoi dare una certa impostazione poi è bene che questa sia realizzata.
La stessa cosa è sui titoli cercati: dopo vari interventi nel corso del tempo su questo forum era stata adottata una decisione dallo STAFF, ma non funziona, è tale e quale a prima. Che senso ha? Non capisco. Non capisco tecnicamente.

Faccio un esempio relativo ad altre piattaforme: se io ad una libreria su Maremagnum domando uno sconto o di poterla contattare privatamente, il messaggio viene filtrato dal sito e rifiutato perchè contrario alle regole che si sono dati, ed alla libreria non arriverà mai. Può piacere o non piacere ma è così. Se su kijiji metto nella scheda di un prodotto che accetto Postepay come forma di pagamento, la scheda in questione mi viene rifiutata perchè la Postepay non viene accettata in quel sito per regolamento. Può piacere o non piacere ma tecnicamente il sito funziona.

Quindi, ribadisco, a fronte di questioni cicliche che, in quanto tali, fan passare quasi la voglia di trattarle di nuovo tutte le volte, perchè qui non si riesce a risolverle tecnicamente?

Torno un attimo ai babilonesi: la loro situazione dal punto di vista etico (mi riferisco all’aspetto che tu sollevi giustamente) non mi stupisce per niente. Probabilmente loro non ne sono nemmeno consapevoli di quanto stiamo dibattendo in questi mesi, semplicemente perchè fanno parte di quella schiera innumerevole di librerie (ed anche in vari casi di privati) che pubblicano su tutte le piattaforme possibili ed esistenti; di conseguenza, non li preoccupa di per sè il funzionamento del singolo sito, quanto il fatto che essendo presenti dappertutto vendono dappertutto: un po’ quà, un po’ la.

Saluti a tutti in una domenica piovosa.


alididrago  

#63693 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Roma,  domenica 19 maggio 2019 alle 12:15
Messaggio collegato al #63691.
 

personalmente mi sento rappresentato più dallo staff di CVL che non dagli attuali governanti.
e anche piu che da quelli prima degli attuali.
e a pensarci bene, anche da quelli prima ancora....
Detto questo e ribadito che se i nostri politici si comportano da stronzi non è che noi siamo obbligati a fare altrettanto, il punto è che oltre che di serietà è anche una questione di servizio pagato.
Hanno pagato e quindi hanno diritto ad usufruire del servizio in questa forma.
Per il rinovo, si dovranno adeguare alle nuove regole.
Tutti, furbi compresi.
Certo avranno sempre dei vantaggi (e in fondo è anche giusto che sia così), ma non tali da schiacciare tutti gli altri.
Poi essendo romanticamente anarchico di intelletto, non è che non mi piaccia invocare regole stringenti.
Ma se non lo capiscono da soli che non posso far diventare CVL il loro sito privato e che oltretutto una cosa del genere va anche a loro detrimento, allora servono regole che ci tutelino tutti.


progettonuoveletture  

#63692 - Pieghi di libri e fumetti

Roma,  domenica 19 maggio 2019 alle 11:56
Messaggio collegato al #63677.
 

Quello dei 5 cm, soprattutto nel caso di singolo libro, è un vero e proprio abuso da parte delle poste, ma non è colpa dei singoli uffici periferici che si trovano la norma farlocca nel loro sistema informatico.
Stanchi di discutere, con il mio ufficio postale abbiamo trovato un tacito ’compromesso all’italiana’ : io rinuncio al piegolibri per il singolo volumone e non faccio plichi esageratamente spessi e loro non mi fanno le pulci sui mm dello spessore.
Resta il fatto che di abuso si tratta in quanto non mi risulta che la legge vieti il piegolibri per un singolo librone ’tipo dizionario’, purtroppo a nulla serve la scritta (pur logica) ’indivisibile’ in quanto non contemplata nel loro regolamento abusivo.


aiax  

 
#63691 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Modena,  domenica 19 maggio 2019 alle 11:52
Messaggio collegato al #63690.
 

Perchè non si possono cambiare le regole in corso?
Cosa hanno fatto i vari governi, del nostro meraviglioso Paese, in circa 50anni con il sistema Pensionistico?
E se lo possono fare i governi che rappresentano un intero Popolo perchè non potrebbero farlo i gestori di questo sito quando si accorgono che certe regole non funzionano più e/o vengono perennemente disattese dai furbetti del quartirolo?

Mi sa che stamattina mi sono alzato male...


drjekyll  

#63690 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Roma,  domenica 19 maggio 2019 alle 11:27
Messaggio collegato al #63689.
 

su alcune cose si può intervenire e lo staff lo ha fatto. su altre cose si può migliorare e mi sembra che lo staff sia sempre ben disposto ad accettare suggerimenti. Su altre è necessario che siano gli utenti a prestare attenzione. Ad esempio la questione dell’indicizzazione non dipende in toto dallo staff. probabilmente loro, una volta avvertiti del problema posso intervenire e in qualche misura ridurre il problema che comunque ha origine per dinamiche esterne alla rete.
Poi ci sono quei problemi che richiedono una certa riflessione e vanno affrontati con una misura etica e di buon senso.
Per capirci, credo che i ragazzi dello staff siano più che coscienti che ci siano un certo numero di utenti fantasma e di cataloghi non più operativi.
Però sono anche coscienti che CVL non è animata solo da venditori professionali o semiprofessionali come me, te e moscusmoschifer.
Ci sono anche tantissimi privati che caricano il loro piccolo catalogo di 50-100 libri, che magari hanno in cantina e si mettono comodamente seduti in attesa di richieste senza fare aggiornamenti.
Non si approcciano a questo sito con la nostra mentalità e onestamente ci sta pure il non pretendere che ragionino con il metodo e il rigore con cui ragioniamo noi.
Quindi anche li ci vuole un pochino di discernimento tra il gestire il sito snellendolo da pesanti rottami informatici e l’evitare di usare un eccessivo rigore.
e non è facile.
Poi ci sono i casi come quello dei babilonesi, che sono ancora più difficili da gestire perchè è un problema di ordine etico.
Ovviamente lo staff ha un potere assoluto e teoricamente arbitrario sul sito.
volendo potrebbero cancellare chi vogliono e senza dare spiegazioni.
Però converrai con me che se vuoi gestire un sito come CVL fedelmente allo spirito con cui è nato, gli atteggiamenti arbitrari sarebbero da evitare come la maionese sugli spaghetti.
Formalmente i babilonesi non violano nessuna regola, anzi tra pubblicità e ricariche sarebbero pure dei benefattori del sito e teoricamente della comunità tutta.
Il problema è che loro hanno una posizione dominante, lo sanno e ne abusano stando attenti a rimanere tra le righe.
Sanno benissimo che con quel modo di fare danneggiano tutti gli altri venditori e il sito.
Quello che forse non hanno ben chiaro è che danneggiando il sito alla lunga danneggiano anche se stessi.... ma questa è un’altra storia.
Il problema dello staff è quello di gestire un’evidente abuso di posizione dominante potenzialmente dannoso per tutto CVL, senza contempo commettere abusi verso un utente che comunque non viola le regole.
Già lo scorso anno fecero delle modifiche per arginare il problema, ma è sotto gli occhi di tutti che in qualche modo sono riusciti ad aggirare le regole.
Considerando poi che non si possono cambiare le regole in corsa quindi prima di apportare eventuali altre modifiche, bisognerà attendere che il servizio attualmente in essere decorra (mi sembra siano 30 giorni).
A questo punto, visto che i limiti moderati messi l’anno scorso sono stati aggirati, mi sentirei di riproporre la soluzione radicale di 1 massimo 2 reolad all’anno per utente.
così chi ha una posizione dominante godrà del suo vantaggio 2-3 mesi l’anno e il resto del tempo giocherà in condizioni di parità con tutti gli altri.


progettonuoveletture  

#63689 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Biella,  domenica 19 maggio 2019 alle 01:41
Messaggio collegato al #63681.
 

L’avevo notato già da alcuni giorni anche io, ma... come già scritto nei mesi scorsi... non so che dire: a fronte dell’intervento meritorio che aveva compiuto lo STAFF in occasione della prima segnalazione, credo di poter dire che sia una questione di gestione del sito, di scelte e anche di accorgimenti tecnici duraturi che impediscano il riproporsi ciclico di certi mal funzionamenti. Mi spiego meglio: ci sono alcuni aspetti che magari sono stati dibattuti ed affrontati ma non sempre risolti in modo permanente, perchè li notiamo tutti che ad un certo punto saltano di nuovo fuori. Il mio è un discorso generale. Esempio: ma se fra le regole di CVL c’è che dopo 180 giorni di inutilizzo dell’account questo viene automaticamente cancellato, come mai incappo frequentemente in utenti presenti pur spariti da un tempo ben maggiore dei 180 giorni? Sai quanta roba sparirebbe snellendo un poco di più il sito e le ricerche degli acquirenti? Per non parlare dei titoli cercati, altra montagna di intasamento assurdo.
E la domanda che mi viene da fare, senza nessuna sfumatura di polemica - ci mancherebbe - ma come vera e pura curiosità tecnica, è: ma perchè accade questo? Perchè non si riescono a rendere permanenti ed acquisite una volta per tutte certe soluzioni adottate all’interno del funzionamento del sito?


alididrago  

#63688 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Reggio Emilia,  sabato 18 maggio 2019 alle 16:30
Messaggio collegato al #63687.
 

Contatti lo Staff che sarà in grado di risponderti.

assistenza@comprovendolibri.it


moscusmoschifer  

#63687 - ’Monopolio’ su catalogo CVL

Roma,  sabato 18 maggio 2019 alle 16:21
Messaggio collegato al #63686.
 

visto, però non ho capito.
Devo inserire uno per uno tutti i 3700 titoli nel file exel scaricato?


progettonuoveletture  

Vai a pagina : [1] 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 >>>
 
 

 
   
Contatti: staff@comprovendolibri.it
Segnalazione errori: assistenza@comprovendolibri.it
Informativa sulla Privacy (GDPR) e utilizzo dei cookies
rel. 6.5 Copyright 2000-19 SARAIN MARCO - Padova (IT) - p.IVA 05180180282